Image
image
image
image



La sagra del vino a Brattirò



Ogni anno il 10 agosto in questo piccolo paese, a pochi chilometri dalla casa di Calliope, si svolge una festa divertentissima dove tutto è possibile. Non solo per il vino che scorre, gratis, a fiumi, ma per la gente e per la voglia di divertirsi che scatta dopo aver bevuto quel bicchierino in più.

 

 

 

 

image

 

 

Si consiglia di andare presto per gustarsi da sobri le rappresentazioni della vendemmia tradizionale.

Ma poi tutti in piazza a gustare "nu paninu ca satizza" arrostito alla griglia da Nando e soci come si può intravedere in questa foto. Oppure a mangiare un bel piatto di "filei ca suriaca". Il tutto accompagnato da vino, rosso o bianco, a volontà. Già dopo il secondo bicchiere tutto comincia ad essere più allegro.

 

   

 

 

Qualche giro tra le bancarelle e le facce amiche e poi si può tornare in piazza per cominciare a ballare. La musica non ha importanza. Non penso che la mattina dopo ci si ricorderà di nemmeno una canzone. Portate una bella macchinetta fotografica (usa e getta è consigliata) e fate tutte le foto che desiderate, vi resterà un bel ricordo.    

 

   

Alla fine,per completare la serata, un bel bicchiere di "sangrilla" e poi di nuovo a ballare con tutti quanti sono in piazza.

Non si deve dimenticare che il 10 agosto è anche la notte di San Lorenzo. E' tradizione dopo la sagra scendere in spiaggia ad aspettare le stelle cadenti ed esprimere un desiderio ogni volta che se ne vede una.

   
image